Appunti per Scuola e Università
Umanistiche
Appunti e tesine di tutte le materie per gli studenti delle scuole medie riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia 
Scientifiche
Appunti, analisi, compresione per le scuole medie suddivisi per materie scientifiche, per ognuna troverai appunti, dispense, esercitazioni, tesi e riassunti in download.
Tecniche
Gli appunti, le tesine e riassunti di tecnica amministrativa, ingegneria tecnico, costruzione. Tutti gli appunti di AppuntiMania.com gratis!
Appunti
umanistiche
Bambini Comunicazione Comunicazioni Ecologia ambiente Educazione pedagogia
Etica moralita Francese Gioco Grammatica Inglese
Latino Letteratura italiano Personalita Portoghese Risorse umane
Sociologia Spagnolo Storia Tedesco


AppuntiMania.com » Umanistiche » Appunti di Educazione pedagogia » Chiamami Duce, sarò il tuo papà

Chiamami Duce, sarò il tuo papà




Visite: 746Gradito: [ Picolo appunti ]
Leggi anche appunti:

Chiamami Duce, sarò il tuo papà


Chiamami Duce, sarò il tuo papà “Mussolini, che tutti chiamano Duce e

Storia della pedagogia dal Positivismo all’età contemporanea


Storia della pedagogia dal Positivismo all’età contemporanea 1) Il Positivismo

Pedagogia


PEDAGOGIA Dal greco = Pais La pedagogia è una scienza moderna, e



Scarica gratis Chiamami Duce, sarò il tuo papà

Chiamami Duce, sarò il tuo papà

“Mussolini, che tutti chiamano Duce e che tu puoi chiamare babbo, è un figlio del popolo, venuto dalla miseria. E’ l’uomo più grande e più buono del mondo. Egli in un decennio ha fatto diventare l’Italia la prima nazione del mondo. Con la Marcia su Roma il governo fu tolto agli uomini paurosi e fu inaugurato il Regime Fascista che durerà più di un secolo…………”(dal “Libro fascista del Balilla” adottato nel 1934 in tutte le scuole elementari).



A conclusione della mia ricerca, ho pensato che fosse interessante soffermarsi sugli strumenti utilizzati dalla scuola fascista (testi scolastici, quaderni, diari, pagelle, riviste, ecc…) in cui si esaltava il fascismo sia attraverso le immagini, strumento rapido ed efficace, che attraverso i contenuti.

Eguali per tutto il territorio dello Stato erano le direttive ministeriali (fatta salva la differenziazione dei testi destinati alle scuole elementari rurali), eguale era l’esaltazione delle gesta guerriere, eguale era la retorica patriottarda che riempiva aule, libri e lezioni, eguale era l’obbligo del “saluto al Duce” e, dopo il Concordato, eguale era l’invocazione al Padre Eterno affinché proteggesse il Duce.

Scorrendo le pagelle di quegli anni apprendiamo quali erano le discipline insegnate nelle scuole: religione, disegno e bella scrittura, lettura espressiva e recitazione, ortografia, lettura ed esercizi scritti di lingua, aritmetica e contabilità, geografia, storia e cultura fascista, scienze fisiche e naturali e igiene, nozioni di diritto e di economia, educazione fisica, cultura militare, lavori donneschi e manuali; erano inoltre oggetto di valutazione la disciplina (condotta) e l’igiene e la cura della persona.

Con la spiccata ideologizzazione di tutte le materie di insegnamento, non esclusa l’aritmetica, si può tranquillamente parlare di didattica manipolata e asservita alle finalità del regime.

Il libro di lettura per la terza elementare, “Patria”, scritto da Adele e Maria Zanetti, dà ad esempio questa spiegazione della guerra d’Africa:

'In Africa c’era un vasto impero, con una popolazione ancora barbara, dominata da un imperatore incapace e cattivo: l’Abissinia. E gli Abissini ci molestavano: danneggiavano, invadevano le nostre colonie e i nostri possedimenti. Questo, poi,  era troppo. Fu così che il Duce decise la guerra l’Italia è tutta con Mussolini ferro, carta, oro, tutto dona alla Patria. La Regina, esempio a tutte le spose, offre prima il suo anello nuziale'.

“Per ordine del Duce la città è tutta imbandierata dall’alba al tramonto perchè oggi hanno inizio le sanzioni. Esse sono una ingiusta punizione inflitta all’Italia perché fa la guerra contro l’Abissinia allo scopo di ingrandire le sue colonie sotto il sole africano e di concedere benessere a quel popolo schiavo ed oppresso” (Diario scolastico – seconda femminile Cagliari – A.Riva )

“Ho parlato anch’io della raccolta dell’oro e dei metalli che si sta facendo in tutta Italia, come atto di protesta alle inique sanzioni. Gli alunni hanno risposto volentieri all’appello e in questi giorni hanno portato molti rottami di ferro. Qualcheduno poi ha regalato qualche piccolo oggetto d’oro e d’argento: tenui doni ma, data la povertà dell’offerente, significativi.”(Diario scolastico – Terza maschile – Cagliari A.Riva).

 

Attraverso le copertine dei quaderni è evidente il coinvolgimento della scuola in temi quali la guerra in Etiopia, la nuova dimensione imperiale del fascismo, la modernità aviatoria, il mito della conquista fascista del cielo e il dominio su quello che sarebbe dovuto tornare ad essere il “mare nostrum”.

Anche i calcoli di matematica non sfuggivano alla regola della propaganda.

Dal libro della III classe elementare, La libreria dello Stato, Roma, 1936, parte di matematica, leggiamo:

“Nota sui numeri romani. Per la numerazione dei capitoli dei libri, per l’indicazione della classe dei vagoni ferroviari, ecc., si usano i numeri romani,  Cioè si scrivono i numeri secondo il modo usato dagli antichi romani di cui noi siamo eredi diretti. Il nostro popolo, sotto la guida del Duce, rivive oggi le glorie antiche e porta il segno del littorio nei paesi lontani come un tempo portava nel mondo l’aquila romana. E dal giorno in cui si è iniziato il rinnovamento della vita italiana, cioè dalla Marcia su Roma, si conta una nuova era che si rappresenta coi numeri romani”




“La maestra ha incaricato 4 piccole italiane di preparare in palestra la tavola per la refezione ai bambini poveri. Essendo aumentato il numero di questi, la maestra aggiunge alle prime 4, altre 3 Piccole Italiane: Quante sono ora le Piccole Italiane?”

  4 comunisti, perchè hanno poca voglia di lavorare, guadagnano al giorno £ 8 e 4 fascisti guadagnano £ 15 al giorno. Chi guadagna di più?”

“Quanti anni ha il tuo babbo? Calcola quanti anni aveva quando avvenne la Marcia su Roma.”

“Lo stipendio di Mussolini insegnante era, nel 1902, di L. 56 mensili. Quanto al giorno? E in un anno?”

La Geografia non rispetta nessuna neutralità ed oggettività. Prendiamo ad esempio la Spagna (dal libro della classe quinta elementare -  Roma 1941):

“E’ un paese agricolo di clima propizio, ma di scarsa produttività perché molti e vasti territori sono posseduti da poche famiglie che li lasciano incolti. Ora il Generale Franco ha adottato provvedimenti analoghi a quelli del Duce per il latifondo siciliano.”

Ma la più chiara dichiarazione di che cosa sia un regime dittatoriale la possiamo leggere a pag. 141 dove si parla delle razze:

“La specie umana, pur avendo un’origine comune, si distingue per caratteri fisici e spirituali in razze e sottorazze. I grandi gruppi delle razze sono quattro: razza bianca o caucasica, razza gialla o mongolia, razza nera o africana e razza rossa o americana. La razza bianca è la più civile, cioè quella capace delle più grandi idee; a questo gruppo appartiene la razza italica. Le leggi sul fascismo vietano che i cittadini di razza italiana contraggano matrimonio con individui di razza di colore o con gli ebrei; ma oltre che dalle leggi ciò deve essere proibito dal nostro amor proprio.”

I quaderni sono utili anche per il loro contenuto. Spesso, con la grafia incerta e faticosa di molti bambini, troviamo il riverbero delle tante “parole di regime” che dai maestri sono loro transitate, per essere poi ribadite nei temi, nei diari, nei dettati. Possiamo così leggere, per esempio, cosa scrivevano alcuni bambini di Tonara, in provincia di Nuoro, a proposito delle opere del regime:

 

(saggio di dettatura prima classe elementare

Maestro Giuseppe Tore, mio bisnonno)

(raccolta di lavori scuola elementare)

Scarica gratis Chiamami Duce, sarò il tuo papà
Appunti su: chiamami fascista,







Accedi al tuo account
Scarica 100% gratis e Invia appunti, tesine, riassunti

Registrati ora Password dimenticata?
  • Appunti superiori
  • In questa sezione troverai sunti esame, dispense, appunti universitari, esercitazioni e tesi, suddivisi per le principali facoltà.
  • Università
  • Appunti, dispense, esercitazioni, riassunti direttamente dalla tua aula Universitaria
  • all'Informatica
  • Introduzione all'Informatica, Information and Comunication Tecnology, componenti del computer, software, hardware ...

Appunti Musica Musica
    Tesine Logica Logica
      Lezioni Grammatica Grammatica