Appunti per Scuola e Università
Umanistiche
Appunti e tesine di tutte le materie per gli studenti delle scuole medie riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia 
Scientifiche
Appunti, analisi, compresione per le scuole medie suddivisi per materie scientifiche, per ognuna troverai appunti, dispense, esercitazioni, tesi e riassunti in download.
Tecniche
Gli appunti, le tesine e riassunti di tecnica amministrativa, ingegneria tecnico, costruzione. Tutti gli appunti di AppuntiMania.com gratis!
Appunti
umanistiche
Bambini Comunicazione Comunicazioni Ecologia ambiente Educazione pedagogia
Etica moralita Francese Gioco Grammatica Inglese
Latino Letteratura italiano Personalita Portoghese Risorse umane
Sociologia Spagnolo Storia Tedesco


AppuntiMania.com » Umanistiche » Appunti di Sociologia » Comunità per alcolisti

Comunità per alcolisti




Visite: 491Gradito: [ Picolo appunti ]
Leggi anche appunti:

I rapporti con lo staff carcerario


I rapporti con lo staff carcerario    Lo staff carcerario è composto da

Il “legame civile” come fondamento della realtà


Il “legame civile” come fondamento della realtà Nella sua opera Patrick

La questione delle nazionalità


La questione delle nazionalità Il Congresso di Vienna, nel redigere la carta geo-politica



Scarica gratis Comunità per alcolisti

COMUNITà  PER ALCOLISTI

L’alcolismo è una malattia, e le persone affette da tale patologia sono considerate soggetti da curare non solo in termini medici ma anche sociali. Con questa finalità ,sono nate le comunità per alcolisti.



La definizione di alcolismo, messa a punto dall’organizzazione mondiale delle sanità è la seguente

“ si definisce alcolista quella persona che fa uso continuo ed eccessivo di bevande alcoliche e nella quale la dipendenza dall’alcool è tale da portare ad alterazioni psichiche o danni alla salute psichica e fisica, fino a creare difficoltà nei rapporti con gli altri e problemi sociali ed economici non indifferenti. Vengono inclusi in questa categoria anche coloro che già accusano i primi sintomi di tali alterazioni “

Gli effetti negativi dell’abuso di alcool si ripercuotono infatti sulla salute fisica, psichica e sulle dinamiche relazionari con i famigliari e con la società . Sul piano fisico ,l’alcolismo ,porta ad una compromissione  del funzionamento di vari organi,come il cervello e il fegato.

Sul piano sociale si arriva ad un disgregazione famigliare e ad un degrado sociale che in certi casi compromette il mantenimento del posto di lavoro ,poiché la capacità lavorativa dell’alcolista diminuisce vistosamente .L’intervento di recupero dovrà essere di carattere medico ,ma anche socioculturale e psicologico. Si distinguono almeno 5 posizioni personali,rispetto all’assunzione di alcool.

¨     Gli astemi sono coloro i quali non hanno mai bevuto alcool

¨     Gli astinenti sono coloro che per un motivo hanno smesso di bere

¨     Bevitori moderati ( molto personale )

¨     Bevitori problematici sono coloro i quali hanno già un problema.

¨     Gli alcolisti sono coloro che hanno perso la capacità di controllare l’assunzione di alcool e hanno instaurato dipendenza.

Dal punto di vista psicologico esiste una personalità prealcolica,cioè una personalità che è già predisposta a diventare dipendente dall’alcool. Generalmente  gli autori concordano su una personalità poco strutturata ( fragile ) alla base del futuro alcolista, infatti questo elemento è presente in quasi tutti i soggetti affetti da alcolismo .L’attenzione dei ricercatori si è focalizzata essenzialmente su tre caratteristiche:

*     La debolezza dell’Io àinclude una debole identità sessuale ,scarsa tolleranza alle frustrazioni,impulsività, concetto negativo di sé e difficoltà nello stabilire relazioni umane soddisfacenti

*     La depressioneàaccompagna circa il90 % degli alcolisti. Sembra tuttavia essere , in molti casi, una conseguenza della predisposizione all’alcool.

*     Sociopatia.àcomprende tutti i comportamenti antisociali,è un vero e proprio disturbo di personalità.

Oltre a questi elementi ,secondo altri autori.,ne esistono altri  di tipo:

*     Economico: Gli aspetti economici che possono indurre a cedere nell’alcolismo sono : stato di indigenza,lavoro precario,lavoro malretribuito o un licenziamento.

*     Famigliare: Sono i giochi relazionari che si stabiliscono all’interno della famiglia che possono avere un ruolo determinante ,nell’indurre una persona alla dipendenza alcolica.

*     Culturali:Sono stati cognati due termini: : Wet and Dry ,per indicare la posizione che l’alcool occupa nelle culture. Wetà quando l’acool è ben integrato nelle abitudini quotidiane ed è compatibile  con il resto della cultura.. Dry à sono invece quelle culture che sono slegate dalle abitudini comuni.

È interessante guardare la classificazione dei diversi tipi di bevitori:

*     Alfa: Bevitore che beve per soffocare i conflitti interni, cercando una soluzione ai propri problemi nell’alcool. Dopo aver ingerito una certa quantità di alcool prova sollievo e rilassamento,si sente più sicuro di se e i conflitti sembrano più sopportabili. Questo bevitore cerca questo effetto tutte le volte che si sente oppresso e corre il rischio di cadere nella dipendenza.

*     Beta:Colui che beve per essere in società ,per conformarsi , beve frequentemente e tanto. Questo bevitore prende spesso l’abitudine di bere con assiduità alcool durante i pasti e spesso beve anche durante la sera, da solo, davanti al televisore.

*     Gamma: Beve perché ha il bisogno continuo di bere alcool. Ingerisce una grande quantità di alcool ,non ha la possibilità di controllarsi  e spesso sprigiona aggressività e violenza.




*     Delta:Beve ininterrottamente grande quantità di alcool, distribuite durante tutto l’arco della giornata. Si tratta di un soggetto che non può concedersi pause di astinenza perché altrimenti è afflitto da crisi di astinenza e tremori. Ha bisogno di una quantità di alcool nel sangue per sentirsi bene. Dipende fisicamente dall’alcool,ma raramente è ubriaco. Riesce a controllare a lungo le quantità di alcool che consuma per cui è particolarmente difficile ,sia per lui,che per chi lo circonda accorgersi che è afflitto da alcolismo.

*     Ipsilon:Beve periodicamente,attraversa momenti di crisi, segnati da nervosismo e irascibilità Si ubriaca per giorni interi senza riuscir a controllarsi e poi passa anche diversi mesi senza toccare una goccia di acqua

LE CONSEGUENZE DELL’ALCOOL

 

Le psicosi alcoliche , dette anche psicotossiche, sono malattie  provocate dall’effetto tossico che l’alcool produce sul sistema nervoso. Ne esistono di diverse :

¨     delirium tremensà Le caratteristiche cliniche consistono in un profondo stato confusionale nella presenza di deliri spesso sono associati alle allucinazioni,tremori,agitazione psicomotoria,insonnia,febbre, tachicardia e presenta sudorazioni in tutto il corpo. Durante la crisi acuta di delirium ,il paziente , ha delle manifestazioni aggressive sia verso le persone che lo circondano, sia verso gli oggetti delle sue allucinazioni. Al termine della sua crisi, il paziente esausto dall’iperattività e dall’insonnia che lo ha colto, cade in un sonno profondo per poi svegliarsi lucido con un amnesia quasi completa  degli episodi che hanno caratterizzato la crisi. Nel 5-15 % dei casi i sintomi portano dal decesso del paziente. Talora la morte sopraggiunge o per : ipertermia o per collasso circolatorio,oppure uno shock inspiegabile che porta a morte improvvisa. La terapia deve essere impostata sia sul piano neurologico con la somministrazione di psicofarmaci e sia sul versante sistemico.

¨     Sindrome di Kossakkov àViene anche definita demenza alcolica . L’alcool porta infatti gradatamente al deterioramento globale con danni permanenti a livello psicorganico. Si abbassa il livello intellettivo fino ad arrivare allo stadio di demenza. I sintomi manifestati sono confusione, disorientamento , scarsa capacità di rievocazione degli accadimenti e confabulazione. In tempi abbastanza  brevi,la persona entra in uno stato generale fisicoscadente,caratterizzato da dimagrimento, astemia , e insufficienza epatica. Purtroppo la terapia è a carattere “ palliativo “( non porta alla guarigione,migliora solo le condizioni generali ).

¨     Ebbrezza patologicaà Anche una modica quantità di alcool può provocare l’ebbrezza patologica . I sintomi sono sempre quelli della confusione,del disorientamento ma non comprende, in questo caso, l’amnesia totale. Dal punto di vista terapeutico occorre somministrare degli psicofarmaci e tenere controllati i valori vitali della persona.

¨     Allucinasi alcolicaàè una patologia tipica degli alcolisti cronici e dei grandi bevitori. Sopraggiungono in questi soggetti anche dopo anni di abuso di alcool allucinazioni di tipo uditivo :le reazioni sono di tipo paranoico. Il soggetto spesso dimostra manifesta violenza ed aggressività sia in modo diretto che indiretto .La terapia consigliata è di tipo farmacologica o neurolettica.

¨     Psicosi di Wernicke àSi manifesta attraverso una triplice sintomatologia:disturbi psichici(à disorientamento, confusione della coscienza ,disturbi della memoria), paralisi dei muscoli oculari e a disturbi della oculomozione,atassia (àdisturbi dell’andatura e della stazione eretta ).Questi sintomi sono preceduti da vomito e vertigini e talvolta da un sindrome amnesica. Il quadro clinico è denominato dal torpore e dalla sonnolenza interrotta da fasi di agitazione psicomotoria,confusione mentale con allucinazioni di memoria.

LE ASSOCIAZIONI PER LA LOTTA CONTRO L’ALCOLISMO

Nel processo di trattamento per gli alcolisti la funzione dell’associazione o del “ club “ per alcolisti è fondamentale. L’alcolista dovrà essere preso in carica con la sua famiglia. Questa caratteristica fa si che il “ club “ per gli alcolisti sia fondamentalmente una comunità multifamigliare.

L’obbiettivo terapeutico è quello di favorire il processo di cambiamento dello stile di vita che investe tutto il nucleo famigliare. Lo studioso che si è occupato maggiormente dei problemi correlati all’alcool è il professor Hudolin. Inizialmente il professore stabiliva un periodo di terpia che doveva essere seguito da tutta la famiglia per almeno 5 anni. Oggi lo stesso esperto afferma che la terapia deve essere seguita per tutta la vita. Le comunità per alcolisti non sono comunità residenziali. L’accoglienza nel centro può avvenire in modo diretto o inseguito ad un ricovero ospedaliero.

Scarica gratis Comunità per alcolisti
Appunti su:







Accedi al tuo account
Scarica 100% gratis e Invia appunti, tesine, riassunti

Registrati ora Password dimenticata?
  • Appunti superiori
  • In questa sezione troverai sunti esame, dispense, appunti universitari, esercitazioni e tesi, suddivisi per le principali facoltà.
  • Università
  • Appunti, dispense, esercitazioni, riassunti direttamente dalla tua aula Universitaria
  • all'Informatica
  • Introduzione all'Informatica, Information and Comunication Tecnology, componenti del computer, software, hardware ...

Appunti Psicologia psichiatria Psicologia psichiatria
Tesine Personalita Personalita
Lezioni Risorse umane Risorse umane