Appunti per Scuola e Università
Umanistiche
Appunti e tesine di tutte le materie per gli studenti delle scuole medie riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia 
Scientifiche
Appunti, analisi, compresione per le scuole medie suddivisi per materie scientifiche, per ognuna troverai appunti, dispense, esercitazioni, tesi e riassunti in download.
Tecniche
Gli appunti, le tesine e riassunti di tecnica amministrativa, ingegneria tecnico, costruzione. Tutti gli appunti di AppuntiMania.com gratis!
Appunti
universita
AmministratoriArcheologiaCommoditiesContabilitaDiritto
Finanza bancheGeologiaGestioneIdrologiaMarketing
MedicinaMeteorologiaMusicaRicercheScienze politiche
SilvicolturaTurismo


AppuntiMania.com » Universita » Appunti di Ricerche » Alcune ossessioni dell’uomo medievale

Alcune ossessioni dell’uomo medievale




Visite: 1003Gradito: [ Picolo appunti ]
Leggi anche appunti:

Biosfera


Biosfera Parte della terra in cui esiste la vita. Caratteristiche peculiari: -

Guida alla tesi di laurea e alla stesura di documenti


Guida alla tesi di laurea e alla stesura di documenti Indice Introduzione

Induismo


     INDUISMO      L'Induismo è una tra le più grandi religioni del



Scarica gratis Alcune ossessioni dell’uomo medievale

ALCUNE OSSESSIONI DELL’UOMO MEDIEVALE


I VIZI

L’uomo medievale è ossessionato dal peccato, che spesso commette abbandonandosi al diavolo e facendosi vincere dai vizi. Essi sono visti sotto forma di animali simbolici ed incarnano i peccati capitali (orgoglio, avarizia, accidia, lussuria, ira, invidia, gola) oppure sotto forma delle nove figlie del diavolo, che quest’ultimo ha maritato:

la simonia        ai chierici secolari

l’ipocrisia        ai monaci



la rapina           ai cavalieri

il sacrilegio      ai contadini

la simulazione agli ufficiali giudiziari

l’usura  ai borghesi

la pompa mondana                alle matrone


La lussuria non è stata maritata ma è offerta a tutti come comune amante; da notare che il testo che riportava questo elenco dimentica una figlia.


IL VISIBILE E L’INVISIBILE

Il visibile è considerato una traccia dell’invisibile, e il soprannaturale irrompe nella vita quotidiana.

Tra l’aldilà e il mondo terreno c’è sempre stretto contatto.

L’uomo medievale è circondato da continue apparizioni. Esse si verificano quando i morti non sono salvi o dall’emersione delle anime dal purgatorio tramite le cavità terrestri; spaventano, ma non sorprendono.


L’ALDILÀ

L’uomo medievale non crede molto al giudizio finale, ma non lo esclude. I santi sono in paradiso e i dannati all’inferno.

Sistema spaziale dell’aldilà (XII-XIII sec.)

Prevede tre luoghi essenziali:

inferno

paradiso

purgatorio (un aldilà intermedio contemporaneo)

e due luoghi ausiliari:

limbo dei patriarchi (che Gesù ha svuotato e chiuso)

limbo dei bimbi (accoglie in eterno i bambini morti senza aver ricevuto il battesimo, eternamente privati dalla gioia suprema della visione beatifica).


IL MIRACOLO E L’ORDALIA

(l’ordalia è un processo sacro in cui il giudizio viene dato dagli dei)

Tra gli intercessori, la Vergine Maria può ottenere qualunque miracolo da Dio; anche i santi principali hanno un grande potere d’intervento presso Dio; i santi locali sono invece più o meno specializzati in certi ambiti.

I miracoli sono numerosi nei campi ove l’uomo medievale è più fragile: nella salute (frequenti guarigioni), nelle partorienti, nei bambini.

Dopo la morte, i santi hanno meno potere (v’è un rilancio del culto delle reliquie: tocco miracolo).

Nei processi, ai presunti colpevoli viene fatta la prova del fuoco o dell’acqua dopo cui, se il corpo cede al dolore, l’accusato è colpevole. Comunque, il Cristianesimo allontana le ordalie dall’uomo medievale.


LA MEMORIA

Siccome molti uomini, specie non laici, sono analfabeti, quindi la tradizione è più orale che scritta. Quindi l’uomo medievale ha molta memoria e i vecchi hanno molto potere, perché sanno cose più antiche: la loro testimonianza è dunque privilegiata.

Chi tiene la parola è un uomo stimato. Ciò che è scritto sui testi sacri è preso per vero, non è mai discutibile. Il ricordare è la base della cultura e della fede.


LA MENTALITÀ SIMBOLICA

Per l’uomo medievale il mondo è diviso in signa (simboli) e res (cose). Le res, che sono la verà realtà, restano nascoste; si colgono solo i simboli, specie quelli racchiusi nella Bibbia. L’uomo li deve decifrare, e per questo si è molto legati al clero, che è edotto in simbolismo. Il simbolismo domina l’arte, l’architettura (specie la chiesa, che è un simbolo di per sé), la politica (cerimonie, bandiere, emblemi) e la letteratura (ove spesso assume la forma dell’allegoria).


IL NUMERO

Il numero ha un grande significato simbolico. Ad esempio:

3 = trinità



4 = evangelisti, fiumi del paradiso, punti cardinali

7 = sacramenti, peccati mortali

10 = comandamenti

12 = apostoli, mesi.


Nell’apocalisse i numeri rappresentano il destino.

Il numero ha anche grande importanza per il sempre maggiore uso della matematica nella contabilità; l’uomo si appassiona tanto da introdurla nell’ambito religioso.


LE IMMAGINI E IL COLORE

Le immagini sono molto importanti perché servono alla Chiesa ad rendere i fedeli edotti sulla religione, che non conoscono perché la maggior parte di essi è analfabeta e non conosce le Sacre Scritture.

Il significato simbolico prevale sull’estetica. In pittura, ad esempio, non c’è realismo: i colori sono simboli e costituiscono un sistema di valori che muta.

rosso = impero

azzurro = Vergine Maria e re di Francia

verde = ambiguità

giallo = inganno

colori rigati = morte

oro = dominazione sugli altri


IL SOGNO

L’uomo medievale è portato a sognare per la sua vita misteriosa, ma il Cristianesimo controlla l’attività onirica. Le fonti dei sogni sono tre: Dio (che fa fare sogni positivi), il corpo (che fa fare sogni “sospetti”, lussuriosi) e il diavolo (che fa fare sogni tentatori e perniciosi); ma solo i privilegiati possono trarre vantaggio dai sogni, cioè capire cosa succederà. La Chiesa alla fine ammette che i sogni buoni sono più di quelli diabolici. Freud trasse molti spunti per la sua Traumdeutung [interpretazione dei sogni] dai pensieri dell’uomo medievale.


LA GERARCHIA

Il dovere dell’uomo medievale è di restare dove Dio l’ha collocato: elevarsi è segno d’orgoglio, abbassarsi peccato vergognoso. La gerarchia è dunque infrangibile. La società umana è modellata su quella celeste, secondo la gerarchia di angeli e arcangeli del monaco orientale del sec. VI Dionigi l’Areopagita. Ma dai secc. XII-XIII accanto alla gerarchia verticale compare una gerarchia orizzontale, quella degli “stati” di questo mondo che alla fine del Medioevo sarà travolta dalla “danza macabra”.


L’AUTORITÀ

Sul piano sociale e politico, l’uomo medievale deve obbedire ai suoi superiori. Sul piano intellettuale e mentale, deve essere ancora più fedele alla Bibbia, ai Padri della Chiesa (i principali scrittori cristiani dei primi secoli: Agostino, Ambrogio, Girolamo, Gregorio Magno) e ai magistri all’università, dopo il sec. XII.

La grande vritù intellettuale e sociale richiesta all’uomo medievale è, su basi religiose, l’obbedienza.


IL RIBELLE

Per fortuna, c’è chi si ribella alla gerarchia e all’autorità. La forma di contestazione principale è l’eresia; poi viene la rivolta del vassallo contro il signore abusatore e negligente; nel quadro piano universitario, c’è la contestazione intellettuale. Infine viene la rivolta sociale, in città e campagna: scioperi, sommosse, rivolte di operai e contadini (sec. XIV).


LA LIBERTÀ

La libertà è un vecchio valore dell’uomo medievale. Paradossalmente, la Chiesa dà il segnale delle rivolte: rivendica la sua indipendenza dal mondo laico sotto la bandiera rivendicatrice della Libertas Ecclesiae; la libertà è la parola d’ordine, dal sec. XI, del movimento della riforma gregoriana. Poi, contadini e cittadini strappano varie libertà: all’affrancamento dei servi corrisponde la concessione delle franchigie o libertà ai borghesi delle città. Ma la concezione della libertà moderna fa solo una timida comparsa.

Scarica gratis Alcune ossessioni dell’uomo medievale
Appunti su:










Accedi al tuo account
Scarica 100% gratis e Invia appunti, tesine, riassunti

Registrati ora Password dimenticata?
  • Appunti superiori
  • In questa sezione troverai sunti esame, dispense, appunti universitari, esercitazioni e tesi, suddivisi per le principali facoltà.
  • Università
  • Appunti, dispense, esercitazioni, riassunti direttamente dalla tua aula Universitaria
  • all'Informatica
  • Introduzione all'Informatica, Information and Comunication Tecnology, componenti del computer, software, hardware ...

Appunti Economia Economia
Tesine Ingegneria tecnico Ingegneria tecnico