Appunti per Scuola e Università
Umanistiche
Appunti e tesine di tutte le materie per gli studenti delle scuole medie riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia 
Scientifiche
Appunti, analisi, compresione per le scuole medie suddivisi per materie scientifiche, per ognuna troverai appunti, dispense, esercitazioni, tesi e riassunti in download.
Tecniche
Gli appunti, le tesine e riassunti di tecnica amministrativa, ingegneria tecnico, costruzione. Tutti gli appunti di AppuntiMania.com gratis!
Appunti
tecniche
AeronauticaAgricoltura agrariaArchitetturaAutomobileCostruzione
Demografia urbanisticaElettronica elettricitaForensicsIngegneria tecnicoVela


AppuntiMania.com » Tecniche » Appunti di costruzione » Un materiale da costruzione: il legno

Un materiale da costruzione: il legno




Visite: 794Gradito: [ Picolo appunti ]
Leggi anche appunti:

Un materiale da costruzione: il legno


UN MATERIALE DA COSTRUZIONE: IL LEGNO 1.     caratteristiche 2.     tipi

Area di progetto: campeggio


COMUNE DI SETTIMO TORINESE Provincia di Torino RELAZIONE DESCRITTIVA AREA DI

Calcestruzzo


Oggi cominciamo a fare il calcestruzzo… no il calcestruzzo che sanno fare tutti..



Scarica gratis Un materiale da costruzione: il legno

UN MATERIALE DA COSTRUZIONE: IL LEGNO


caratteristiche

tipi di legno



micro e macrostruttura

proprietà meccaniche

durabilità e restauro

lavorazione


1 - CARATTERISTICHE

Partiamo di pregi:

è una risorsa rinnovabile;

ha buone caratteristiche meccaniche soprattutto resiste bene a trazione tanto quanto a compressione (basta pensare alle travi in legno);

bassa densità (galleggia, quindi la struttura è più leggera per cui anche La forza sismica che investe un edificio in legno è minore di quella stessa che investe un edificio in cemento armato);

ha un notevole potere coibente ovvero è in grado di proteggere dal freddo e di mantenere il calore all’interno ecco perché in montagna le case sono in legno;

è un materiale facilmente lavorabile;

è biodegradabile cioè è facile smaltirlo senza creare impatti particolarmente gravi alla fine della sua vita utile


Aspetti problematici:

è un materiale anisotropo. Un materiale isotropo è un materiale che ha le stesse caratteristiche meccaniche lungo qualsiasi direzione… il legno non è così, le sue caratteristiche fisiche e meccaniche cambiano notevolmente al variare della direzione

è igroscopico cioè cambia il suo volume a seconda dell’umidità dell’ambiente in cui si trova

il legno è un materiale naturale quindi presenta dei difetti già presenti nel materiale quando lo usiamo la prima volta: per esempio i nodi che sono dei rami che rimangono inglobati con il crescere della sezione del tronco  oppure fessurazioni, danni provocati da microrganismi (insetti e funghi), danni da eventi fisici (da fulmini o urti)

e soprattutto vulnerabilità al fuoco.


nonostante questi difetti  in alcune parti del mondo come gli Stati Uniti, il legno è molto usato per le strutture


IMPIEGHI NELL’EDILIZIA

Infissi, pavimentazioni, mobili, solai, capriate, tetti, strutture completamente ignee…


2 - TIPI DI LEGNO

La prima grossa distinzione è fra legno di latifoglie e conifere: il primo è molto duro e resistente (quercia), l’altro è più flessibile e meno resistente (frassino)


3 – MICRO E MACROSTRUTTURA

MICROSTRUTTURA

Come è fatto? È costituito da una serie di cellule o fibre, tubicini, di forma allungata con una cavità centrale per il passaggio dell’acqua e la linfa, con asse parallelo allo sviluppo del tronco, sono disposte diversamente assecondo che si tratti di conifere o latifoglie, hanno funzione di sostegno

E definiscono le proprietà meccaniche del legno.

La anisotropia del legno deriva proprio da l fatto che le fibre sono orientate tutte lungo una direzione…


Osservando un tronco sezionato esso è fatto da una serie di cerchi formazione di anelli di accrescimento: una alternanza di zone, cellule con pareti sottili e cellule con pareti più spesse

Lo spessore delle pareti della cellule dipende dall’andamento climatico, varia durante l’anno (max spessore in autunno)

Nelle zone equatoriali, dove il clima è costante, il legno non presenta anelli di accrescimento e la sezione è più omogenea.


Le pareti delle fibre o cellule sono fatte da fibrille che sono costituite da sostanze polimeriche naturali , il loro costituente principale è la cellulosa che forma da sola il 50 % dell’albero, le fibre sono incollate dalla LIGNINA, essa è fondamentale per la resistenza del materiale… c’è una differenza enorme della resistenza lungo la direzione delle fibre e quella lungo la direzione opposta


MACROSTRUTTURA




C:DOCUME~1DinoIMPOST~1Tempmsohtmlclip101clip_image001.png







C:DOCUME~1DinoIMPOST~1Tempmsohtmlclip101clip_image001.png

La zona centrale è il midollo scarsamente resistente, andando verso l’esterno incontriamo i primi anelli detti durame che è una zona morta dove non passano le sostanze nutrienti, ha solo una funzione statica, poi c’è l’alburno che è fatto dalle altre fibre ove passano invece le sostanze nutritive…

A seconda di come tagliamo il legno abbiamo diversi effetti estetici, che dipendono proprio dalla particolare struttura.. particolare è la sezione tangente fatta leggermente a forma parabolica a causa della forma a cono del fusto

Alla fine esternamente abbiamo la corteccia.


DIFETTI CONGENITI DEL LEGNO

Fusti di forma anomala: non è detto che la sezione trasversale sia circolare

Deviazione della fibratura: la fibratura non è detto che sia parallela all’asse dell’albero…es il legno d’ulivo

Eterogenità degli anelli di accrescimento: gli anelli di accrescimento non sempre si susseguono con lo stesso spessore a causa di brusche variazioni climatiche

Cipollature: il distacco fra gli anelli di accrescimento, in presenza di cipollatura ci sarà una parte della sezione del legno che non lavora affatto, è un grosso difetto perché la sezione resistente si riduce con rischio di crollo, anche perché è difficile da vedere dall’esterno

Tasche di resina: (per le conifere), essa ha una proprietà meccanica ma è più scarsa rispetto a quella del legno

Nodi: sono le porzioni di ramo incluse all’interno del fusto, possono essere di due tipi: sani o aderenti oppure cadenti. Dipende dal ramo che è stato inglobato, se era vivo ci saranno sicuramente dei punti di collegamento quindi il nodo si dice sano; se il ramo era già secco il nodo è cadente ovvero c’è una porzione di legno  cadente che non è legato a nulla.


CARATTERISTICHE FISICHE DEL LEGNO

DENSITA’ DEL LEGNO: massa volumica del legno anidro è 0,3-1,0 g/cm3

Tra i parametri che influenzano la massa volumica c’è lo spessore delle pareti delle cellule, lo spessore degli anelli di accrescimento e il contenuto d’acqua:

ADSORBITA è quella che non si riesce a togliere dal legno perché è ad esso legato chimicamente

ASORBITA    è quella che è possibile eliminare anche con una opportuna essiccazione


CONTENUTO DI UMIDITA’

Dipende dalle condizioni ambientali, ad es. con una temperatura di 20° C, al variare dell’umidità relativa U.R. 35-100% cambia il contenuto d’acqua che può oscillare tra 5- 40%

Come lo misuro il contenuto d’acqua?

Con delle macchine tascabili, in base al passaggio di elettricità..

Oppure si pesa un capone umido, poi lo faccio essiccare e lo ripeso dopo un paio di giorni ottenendo il peso secco

C:DOCUME~1DinoIMPOST~1Tempmsohtmlclip101clip_image001.png

ottengo l’umidità relativa in percentuale.

L’Umidità normale del legno in Italia è stata fissata al 12 %, con T = 25° C e U.R. = 65 %

importante perché è su di essa che ci basiamo per i calcoli (influenza le caratteristiche di resistenza meccanica).

Altro aspetto importante è che le variazioni del contenuto d’acqua comportano variazioni volumetriche differenziali (l’aumento di volume nella sezione non sarà uguale lungo tutte le direzioni): minima in direzione assiale, intermedia in direzione radiale e massima in direzione tangenziale.

C:DOCUME~1DinoIMPOST~1Tempmsohtmlclip101clip_image001.pngQuindi durante essiccazione si creano delle tensioni che provocano variazioni della forma del materiale (distorsioni e/o inarcamenti), tali variazioni dipendono anche dal punto della sezione in cui viene preso il provino, o la formazione di fessurazioni dette cretti da ritiro che si presentano esternamente con vere e proprie fessurazioni come fosse una cipollatura… anche se i problemi che generano sono ben diversi ( la cipollatura è molto più grave)

Scarica gratis Un materiale da costruzione: il legno
Appunti su:







Accedi al tuo account
Scarica 100% gratis e Invia appunti, tesine, riassunti

Registrati ora Password dimenticata?
  • Appunti superiori
  • In questa sezione troverai sunti esame, dispense, appunti universitari, esercitazioni e tesi, suddivisi per le principali facoltà.
  • Università
  • Appunti, dispense, esercitazioni, riassunti direttamente dalla tua aula Universitaria
  • all'Informatica
  • Introduzione all'Informatica, Information and Comunication Tecnology, componenti del computer, software, hardware ...

Appunti Economia Economia
    Tesine Architettura Architettura
    Lezioni Finanza banche Finanza banche