Appunti per Scuola e Università
Umanistiche
Appunti e tesine di tutte le materie per gli studenti delle scuole medie riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia 
Scientifiche
Appunti, analisi, compresione per le scuole medie suddivisi per materie scientifiche, per ognuna troverai appunti, dispense, esercitazioni, tesi e riassunti in download.
Tecniche
Gli appunti, le tesine e riassunti di tecnica amministrativa, ingegneria tecnico, costruzione. Tutti gli appunti di AppuntiMania.com gratis!
Appunti
tecniche
AeronauticaAgricoltura agrariaArchitetturaAutomobileCostruzione
Demografia urbanisticaElettronica elettricitaForensicsIngegneria tecnicoVela


AppuntiMania.com » Tecniche » Appunti di costruzione » Impianti vari nella casa moderna

Impianti vari nella casa moderna




Visite: 987Gradito: [ Picolo appunti ]
Leggi anche appunti:

Il Calcestruzzo autocompattante


Il Calcestruzzo autocompattante Abbiamo visto che fare un calcestruzzo comporta certe

Calcestruzzo


Oggi cominciamo a fare il calcestruzzo… no il calcestruzzo che sanno fare tutti..

Tecnologia delle costruzioni


TECNOLOGIA DELLE COSTRUZIONI Gli strumenti urbanistici Gli strumenti



Scarica gratis Impianti vari nella casa moderna

Impianti vari nella casa moderna

( Illuminazione )




Illuminazione degli ambienti confinanti


L’illuminazione dei locali di dimora e di lavoro non deve recare danno all’organismo e allo stesso tempo deve permettere una piena e regolare funzione dell’organismo visivo, in rapporto alle varie attività svolte o alle particolari necessità di soggiorno.

Risulta evidente come il problema inerente all’illuminazione degli ambienti di lavoro, ospedalieri o degli ambienti confinanti in genere, debba essere affrontato in primo luogo, in sede di progettazione delle strutture, specialmente per quello che riguarda la quota di illuminazione naturale di cui si vuole usufruire.


Problemi connessi con l’illuminazione degli ambienti


Oltre alle dimensioni delle aperture esterne, anche altri elementi, che pure possono apparire secondari, sono importanti nel determinare lo stato di benessere di chi soggiorna in un ambiente. Ad esempio il colore delle pareti, dei soffitti e dei pavimenti nonché delle suppellettili. Anche i serramenti, le schermature e i tendaggi devono essere tenuti presenti, in quanto capaci di ridurre la penetrazione della luce all’interno dell’ambiente, e devono essere scelti in sede di progettazione o di miglioria in modo da permettere il raggiungimento delle condizioni ottimali nei diversi ambienti.


Illuminazione insufficiente


Costringe ad avvicinare l’occhio all’oggetto da osservare fino a distanza inferiore ai 30 cm, con disturbi della convergenza e dell’accomodamento che possono provocare dolori oculari e mal di testa.


Illuminazione eccessiva


Può portare ai fenomeni di abbagliamento, i cui sintomi consistono in temporaneo indebolimento visivo.


SISTEMI DI ILLUMINAZIONE


Possono essere a luce naturale o a luce artificiale.


Illuminazione naturale




È la luce migliore, in quanto è quella alla quale il nostro occhio è maggiormente assuefatto. Per l’illuminazione naturale degli ambienti hanno notevole importanza fattori quali le dimensioni delle finestre, la distanza dell’architrave della finestra dal soffitto, il piano al quale si trova l’ambiente, l’altezza dei fabbricati prospicienti, ecc.






Illuminazione artificiale


Deve avere in generale le seguenti caratteristiche:


  1. composizione spettrale il più possibile simile alla luce naturale;
  2. non produrre calore o produrre in quantità minima;
  3. non originare prodotti di combustione dannosi;
  4. dare luce fissa;
  5. non presentare pericolo di incendio o di esplosione;
  6. dare una buona luminosità senza produrre abbagliamento;
  7. dare in tutti i punti dell’ambiente una luce sufficiente.

L’illuminazione elettrica è senz’altro il tipo migliore, in quanto ha una composizione spettrale abbastanza simile alla luce naturale, produce minimo calore, non dà prodotti di combustione, dà quasi sempre luce fissa e presenta un trascurabile pericolo d’incendio. I tipi di lampade più usati sono quelli ad incandescenza e quelli a fluorescenza.

In una lampada a incandescenza la luce è prodotta da una corrente elettrica che, fluendo attraverso un sottile filo di tungsteno (filamento), lo riscalda per effetto joule fino a circa 3000 °C. Per evitare la combustione del filamento, la lampadina viene riempita di un gas inerte (una miscela di azoto e argon o, preferibilmente, di kripton) che permette di raggiungere temperature più elevate, e quindi di ottenere una luce più intensa.

Quando si accende una lampada a fluorescenza, uno starter fornisce energia agli elettrodi di un tubo elettronico; questi emettono elettroni che ionizzano il gas inerte (argon) contenuto nel tubo stesso. Nel plasma così generato si crea un flusso di elettroni che eccita gli atomi di mercurio, pure presenti nel tubo, i quali, diseccitandosi, emettono principalmente luce ultravioletta, invisibile. Quest’ultima viene convertita in luce visibile di un colore prescelto dalla sostanza (generalmente fosforo) di cui è rivestito internamente il tubo.


Scarica gratis Impianti vari nella casa moderna
Appunti su:










Accedi al tuo account
Scarica 100% gratis e Invia appunti, tesine, riassunti

Registrati ora Password dimenticata?
  • Appunti superiori
  • In questa sezione troverai sunti esame, dispense, appunti universitari, esercitazioni e tesi, suddivisi per le principali facoltà.
  • Università
  • Appunti, dispense, esercitazioni, riassunti direttamente dalla tua aula Universitaria
  • all'Informatica
  • Introduzione all'Informatica, Information and Comunication Tecnology, componenti del computer, software, hardware ...

Appunti Finanza banche Finanza banche
    Tesine Architettura Architettura
    Lezioni Economia Economia