Appunti per Scuola e Università
humanisticheUmanistiche
Appunti e tesine di tutte le materie per gli studenti delle scuole medie riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia 
sceintificheScientifiche
Appunti, analisi, compresione per le scuole medie suddivisi per materie scientifiche, per ognuna troverai appunti, dispense, esercitazioni, tesi e riassunti in download.
tecnicheTecniche
Gli appunti, le tesine e riassunti di tecnica amministrativa, ingegneria tecnico, costruzione. Tutti gli appunti di AppuntiMania.com gratis!
Appunti
scientifiche
Astronomia cosmologiaChimicaEconomiaEducazione fisicaFisica
MatematicaStatistica


AppuntiMania.com » Scientifiche » Appunti di Fisica » Controlli non distruttivi

Controlli non distruttivi




Visite: 3538Gradito:apreciate 5-stela [ Picolo appunti ]
Leggi anche appunti:

La fusione - "quando l'uomo creo il sole"


La Fusione "Quando L'uomo creo IL sole" All'inizio del ventesimo secolo

I limiti di oggi


I  LIMITI DI OGGI La scienza, oggi più che mai, è ritenuta una delle branche

Luce di sincrotrone


Luce di sincrotrone In  natura essa viene emessa per esempio da elettroni
immagine di categoria

Scarica gratis Controlli non distruttivi

Controlli non distruttivi


I Controlli Non Distruttivi (CND) sono il complesso di esami, prove e rilievi condotti impiegando metodi che non alterano il materiale e non richiedono la distruzione o l'asportazione di campioni dalla struttura in esame finalizzati alla ricerca ed identificazione di difetti strutturali della struttura stessa.

Tra le metodologie di controlli non distruttivi sono citabili, in riferimento alla UNI EN 473 le presenti:

  • PT - Liquidi penetranti, si basa sull'esaltazione della visibilità di difetti superficiali mediante contrasto cromatico tra una sostanza liquida che penetra per capillarità nei difetti (penetrante) ed uno sfondo (rivelatore);
  • RT - Radiografia, comprendente i sistemi Raggi X;
  • UT - Ultrasuoni, tecnica che fa impiego di onde acustiche ad alta frequenza;
  • ET - Correnti indotte, tipologia di controllo basato sullo studio della variazione di Impedenza di una bobina in funzione del campo magnetico indotto;
  • MT - Magnetoscopia, verifica delle alterazioni di flusso del campo magnetico in prossimità della superficie del particolare posto sotto esame.

Le metodologie di controllo possono essere classificate in diversi modi.        La prima differenziazione è fra metodologie volumetriche e superficiali. Le prime mostrano indicazioni (difetti) presenti in tutto il volume dell'oggetto, mentre le altre mostrano solo i difetti affioranti in superficie o molto prossimi alla superficie su cui si sta effettuando il controllo.


I Controlli Non Distruttivi possono essere distinti in 2 grandi categorie:

TECNICHE DI RILEVAMENTO DI DIFETTI SUPERFICIALI

Nella prima categoria:

Ispezione visiva;

Liquidi penetranti ;

Correnti indotte (Eddy Currents).

TECNICHE DI RILEVAMENTO DI DIFETTI INTERNI


Nella seconda categoria fanno parte:


Tecniche radiografiche (Raggi X);

Tecniche Ultrasoniche;

Ispezione visiva.





Raggi x (xenoradiografia)



I raggi x sono radiazioni penetranti di natura elettromagnetica ed aventi una lunghezza d'onda cortissima.

I raggi x sono caratterizzati essenzialmente dalla qualità,alla esposizione,dalla dose assorbita e dall' intensità di dose.


Il metodo radiografico è stato tra i primi metodi d'indagine non distruttiva ad essere introdotto nell'industria per il rilievo dei difetti interni.

Esso può essere utilizzato per esaminare componenti e assemblati metallici e non metallici. Obbligatoria come controllo delle saldature.

Questo metodo consiste nel rilevare su pellicola o altri dispositivi come  schermo fluorescente e monitor, le variazioni d'attenuazione che un fascio di RAGGI X subisce in funzione degli spessori attraversati, penetrando nei particolari in esame.

Le discontinuità eventualmente presenti nei materiali risultano pertanto evidenziate sulla pellicola radiografica sottoforma di zone diversamente annerite.





Metodo con gli ultrasuoni



Questo metodo di controllo utilizza onde sonore (energia acustica) ad alta frequenza, ovvero superiore alla soglia dell'udibile: tra 0.5 e 25 MHz.



Le onde sonore vengono introdotte nel materiale da esaminare, allo scopo di evidenziare difetti interni e sub-superficiali.

Nell'applicazione più consueta viene emesso un impulso ultrasonoro che, propagandosi nel particolare da controllare, viene in parte riflesso dalle eventuali discontinuità presenti, in parte assorbito, in parte attraversa



In questa maniera l'impulso viene quindi rilevato e convertito in segnale elettrico tale da essere rappresentato sullo schermo di un oscilloscopio.



A: picco dell'eco iniziale



B: picco del difetto



C: picco dell' eco di fondo



T2: spessore del pezzo



Scarica gratis Controlli non distruttivi
Appunti su: https:wwwappuntimaniacomscientifichefisicacontrolli-non-distruttivi75php, Controlli non distruttivi riassunto,



Scarica 100% gratis e , tesine, riassunti



Registrati ora

Password dimenticata?
  • Appunti superiori
  • In questa sezione troverai sunti esame, dispense, appunti universitari, esercitazioni e tesi, suddivisi per le principali facoltà.
  • Università
  • Appunti, dispense, esercitazioni, riassunti direttamente dalla tua aula Universitaria
  • all'Informatica
  • Introduzione all'Informatica, Information and Comunication Tecnology, componenti del computer, software, hardware ...

Appunti Geografia Geografia
Tesine Chimica Chimica
Lezioni Biologia Biologia