Appunti per Scuola e Università
Umanistiche
Appunti e tesine di tutte le materie per gli studenti delle scuole medie riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia 
Scientifiche
Appunti, analisi, compresione per le scuole medie suddivisi per materie scientifiche, per ognuna troverai appunti, dispense, esercitazioni, tesi e riassunti in download.
Tecniche
Gli appunti, le tesine e riassunti di tecnica amministrativa, ingegneria tecnico, costruzione. Tutti gli appunti di AppuntiMania.com gratis!
Appunti
scientifiche
Astronomia cosmologiaChimicaEconomiaEducazione fisicaFisica
MatematicaStatistica


AppuntiMania.com » Scientifiche » Appunti di Economia » Inflazione: definizione ed effetti

Inflazione: definizione ed effetti




Visite: 1570Gradito: [ Picolo appunti ]
Leggi anche appunti:

La rivoluzione industriale


LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE Infatti, si andava sviluppando quella che

La condivisione degli utili


LA CONDIVISIONE DEGLI UTILI Uno degli obiettivi primari per cui è nato

La piccola impresa


LA PICCOLA IMPRESA I caratteri che mostrano i limiti della piccola impresa



Scarica gratis Inflazione: definizione ed effetti

Inflazione: definizione ed effetti


Nel suo significato più generale, il termine inflazione sta ad indicare l’aumento persistente del livello generale dei prezzi e la conseguente diminuzione del potere di acquisto della moneta. Tale fenomeno coinvolge tutti i meccanismi dell’economia di una nazione e le condizioni di vita dei suoi abitanti; ed inoltre, se assume proporzioni notevoli, causa sovente danni allo sviluppo creando del malessere nella società.



Il tasso di inflazione è l’aumento annuo percentuale di un livello generale di prezzi, misurato comunemente dall’indice dei prezzi al consumo o da qualche analogo indice dei prezzi. L’iperinflazione è un inflazione così grave, pari a 1000%, 1.000.000% o persino 1.000.000.000% annuo, che la gente tenta di liberarsi del proprio denaro prima che i prezzi siano saliti ulteriormente rendendo il denaro privo di valore. L’inflazione galoppante è un tasso di inflazione pari al 50-200% annuo. L’inflazione moderata è un aumento del livello dei prezzi che non distorce gravemente i prezzi o i redditi relativi.

La curva di Phillips e i suoi sviluppi

La curva di Phillips è uno strumento per mostrare come l’inflazione inerziale e gli shock influenzano il sistema economico. Nel breve periodo, il sistema economico ha una possibilità di “permuta” fra disoccupazione e inflazione, derivante da una relazione inversa tra queste due grandezze. Supponiamo che, in un dato anno, il tasso inerziale di inflazione sia il 4% e che il tasso naturale di disoccupazione sia il 6%. Allora, se la disoccupazione scende al disotto del tasso naturale, l’inflazione sale al disopra del tasso inerziale, ad un tasso di inflazione del 5% o 6% o più. Analogamente, se la disoccupazione sale al disopra del tasso naturale (come ha fatto negli USA nel periodo ’80-’84), l’inflazione tende a scendere al disotto del tasso inerziale.

Ma le possibilità di scelta non rimangono invariate. Se l’inflazione persiste al disopra o al disotto del tasso inerziale incorporato, allora le aspettative della gente cambiano e cambia lo stesso tasso inerziale di inflazione. Oggi è opinione generale che il tasso inerziale di inflazione si adatterà interamente alla mutevole esperienza storica e perciò non c’è una permanente relazione inversa tra disoccupazione e inflazione. Se i politici tentano di mantenere il tasso di disoccupazione al disotto del tasso naturale per un lungo periodo, l’inflazione cresce vertiginosamente. Perciò la curva di Phillips di lungo periodo tende ad essere verticale.

Le politiche monetarie e fiscali di stabilizzazione

Un problema fondamentale per i politici è conoscere l’entità del danno che si deve arrecare alla produzione e all’occupazione per ridurre una refrattaria inflazione incorporata, cioè quali siano i costi della disinflazione: tali costi si sono rivelati essere una profonda recessione. Un costo così grande fa esitare chi prende in considerazione la possibilità di indurre una recessione per contenere una moderata inflazione.



Poiché la riduzione dell’inflazione attraverso le recessioni implica costi così alti, le nazioni sono spesso ricorse ad altri metodi, e cioè a politiche dei redditi come i controlli dei salari e dei prezzi e i criteri-guida indicativi. Molti ricorrerebbero a un’intensificazione delle forze di mercato. Un metodo più recente è quello delle politiche dei redditi basate sulle imposte che userebbero il sistema fiscale per scoraggiare l’inflazione, all’incirca come oggi si applicano imposte indirette per ridurre il consumo di alcool o tabacco.

Gli strumenti di politica economica adatti per il controllo dell’inflazione sono vari e diversi a secondo del tipo di inflazione.

  • Quando l’inflazione è determinata da un aumento eccessivo della quantità di moneta il rimedio consiste nel ridurne l’espansione. Tale provvedimento ha però conseguenze politico-sociali (es. tagli alle spese, stipendi statali ecc.)
  • Nel caso di una situazione di inflazione da domanda gli strumenti tradizionali sono la politica monetaria, la politica fiscale e la riduzione della spesa pubblica. Tuttavia gli inasprimenti fiscali sono poco graditi agli elettori e alcune spese pubbliche sono incomprimibili: in tal caso i governi ricorrono al contenimento dell’eccesso di domanda di moneta mediante la manovra restrittiva della liquidità. L’offerta di moneta e di credito può essere ristretta con la politica monetaria attraverso tre tipi principali di strumenti: il primo consiste nell’aumentare la quota di riserve obbligatorie presso la banca centrale; il secondo nell’aumentare il tasso di sconto; infine, il terzo tipo, nella vendita di titoli governativi da parte della banca centrale.
  • Diverse sono le politiche rivolte al controllo dell’inflazione dovute ad una spinta autonoma dei costi. Nel caso di aumenti salariali in misura maggiore della produttività del lavoro, che procuri processi inflazionistici, è considerata come una possibile via di soluzione la politica dei redditi. Essa consiste in un accordo (patto sociale) fra le parti sociali.

Scarica gratis Inflazione: definizione ed effetti
Appunti su: inflazione inerziale,










Accedi al tuo account
Scarica 100% gratis e Invia appunti, tesine, riassunti

Registrati ora Password dimenticata?
  • Appunti superiori
  • In questa sezione troverai sunti esame, dispense, appunti universitari, esercitazioni e tesi, suddivisi per le principali facoltà.
  • Università
  • Appunti, dispense, esercitazioni, riassunti direttamente dalla tua aula Universitaria
  • all'Informatica
  • Introduzione all'Informatica, Information and Comunication Tecnology, componenti del computer, software, hardware ...

Appunti Agricoltura agraria Agricoltura agraria
Tesine Finanza banche Finanza banche
    Lezioni Marketing Marketing