Appunti per Scuola e Università
humanisticheUmanistiche
Appunti e tesine di tutte le materie per gli studenti delle scuole medie riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia 
sceintificheScientifiche
Appunti, analisi, compresione per le scuole medie suddivisi per materie scientifiche, per ognuna troverai appunti, dispense, esercitazioni, tesi e riassunti in download.
tecnicheTecniche
Gli appunti, le tesine e riassunti di tecnica amministrativa, ingegneria tecnico, costruzione. Tutti gli appunti di AppuntiMania.com gratis!
Appunti
informatica
CComputerDatabaseInternetJava
Linux unixReti


AppuntiMania.com » Informatica » Appunti di Java » Java Cryptography Extension - JCE

Java Cryptography Extension - JCE




Visite: 1322Gradito:apreciate 5-stela [ Picolo appunti ]
Leggi anche appunti:

L'architettura della JCA


L'architettura della JCA Il principio fondamentale su cui si basa la Java Cryptography

Le Applet Java


Le Applet Java Le Applet sono piccoli programmi scritti in linguaggio Java

Il kit di simulazione della Java Card


Il kit di simulazione della Java Card In questa appendice si mostra
immagine di categoria

Scarica gratis Java Cryptography Extension - JCE

Java Cryptography Extension - JCE

Nel paragrafo precedente abbiamo detto che non tutti gli standard JDK hanno lo stesso provider di default, quindi se si desidera utilizzarne uno specifico, diverso da quello di default, occorre installarlo sulla macchina. Lo scopo delle estensioni di Java è quello di aggiungere delle funzionalità di crittografia, fornite da un fornitore diverso dalla Sun Microsystem, che non sono presenti nella versione di default del JDK. Java prevede che tutte le estensioni siano messe in una cartelle apposita, jrelibext, rispettivamente nella user.home dell'utente e del sistema.

Installare la JCE

Per utilizzare una JCE occorre installarla. La procedura di installazione di una nuova JCE è pressoché standard e si articola nei seguenti passi:


Scaricare il provider;

Copiare sulla propria macchina il file JAR;

Configurare il proprio file java.security

Provare l'installazione.


I primi due punti sono abbastanza intuitivi quindi non verranno affrontati. Il terzo punto richiede un maggiore approfondimento in quanto è il punto critico per la corretta installazione della JCE. Ogni installazione standard di Java crea due cartelle security poste nella user.home dell'utente e del sistema, sotto il path jrelibsecurity. All'interno di queste cartelle è presente il file java.security, il quale contiene la definizione dei vari provider presenti nella macchina. Questo file, al suo interno, è ampiamente commentato, quindi si rimanda al lettore il compito di vedere la sua struttura; in ogni caso, l'unico punto di interesse è l'inserimento della riga indicante il nuovo provider installato affrontato nel prossimo paragrafo.

Configurazione di java.security

All'interno del file java.security sono presenti delle righe come la seguente:


security.provider.<n>=.


dove con n si indica la priorità del provider. A destra dell'uguale deve essere inserita il nome di classe specifico che si intende aggiungere e che cambierà da provider a provider.

Questo significa che quando viene inoltrata una richiesta di implementazione di un algoritmo di crittografico, la Virtual Machine integrerà tutti i provider elencati nell'ordine, cercando l'implementazione. Naturalmente utilizzerà il primo elemento della lista che risponde ai requisiti richiesti.

Ogni riga con il provider è numerata, e tale numero indica la priorità del provider nella scelta della Virtual Machine. È da tenere presente che il file è modificabile quindi è possibile impostare l'ordine dei provider a proprio piacimento ed aggiungere un numero indiscriminato di provider. Nel nostro caso ad esempio è stato installato il package org.bouncycastle , quindi è stata aggiunta la seguente riga:


security.provider.<n>=

org.bouncycastle.jce.provider.BouncyCastleProvider


Questa riga come già detto dovrà essere aggiunta nel file java.security posto nella cartella security, la cui posizione varierà a seconda del sistema operativo. Per sistemi operativi Windows, sono presenti due copie del file nelle cartelle jrelibsecurityjava.security poste una nella cartella principale in cui è installata il JDK, mentre l'altra dipende della versione di Windows. Nel nostro caso la suddetta cartella era posizionata in C:ProgramFilesJavaj2sdk1.4.2_X . Per sistemi Unix c'è bisogno di una sola copia del file JAR da copiare, ad esempio in usrlocalj2sdk1.4jrelibsecurityjava.security.




con X si indica la particolare versione di Java 2, al momento della stesura della tesi la versione utilizzata è X=5

Scarica gratis Java Cryptography Extension - JCE
Appunti su:



Scarica 100% gratis e , tesine, riassunti



Registrati ora

Password dimenticata?
  • Appunti superiori
  • In questa sezione troverai sunti esame, dispense, appunti universitari, esercitazioni e tesi, suddivisi per le principali facoltà.
  • Università
  • Appunti, dispense, esercitazioni, riassunti direttamente dalla tua aula Universitaria
  • all'Informatica
  • Introduzione all'Informatica, Information and Comunication Tecnology, componenti del computer, software, hardware ...

Appunti internet internet
Tesine c c
Lezioni database database