Appunti per Scuola e Università
Umanistiche
Appunti e tesine di tutte le materie per gli studenti delle scuole medie riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia 
Scientifiche
Appunti, analisi, compresione per le scuole medie suddivisi per materie scientifiche, per ognuna troverai appunti, dispense, esercitazioni, tesi e riassunti in download.
Tecniche
Gli appunti, le tesine e riassunti di tecnica amministrativa, ingegneria tecnico, costruzione. Tutti gli appunti di AppuntiMania.com gratis!
Appunti
umanistiche
Bambini Comunicazione Comunicazioni Ecologia ambiente Educazione pedagogia
Etica moralita Francese Gioco Grammatica Inglese
Latino Letteratura italiano Personalita Portoghese Risorse umane
Sociologia Spagnolo Storia Tedesco


AppuntiMania.com » Umanistiche » Appunti di Grammatica » Il verbo, la coniugazione

Il verbo, la coniugazione




Visite: 838Gradito: [ Picolo appunti ]
Leggi anche appunti:

Il verbo, la coniugazione


IL VERBO Nella coniugazione i verbo tedeschi sono sempre accomapagnati dai

La prima declinazione, la seconda declinazione, la terza declinazione


LA PRIMA DECLINAZIONE Appartengono alla prima declinazione solo nomi femminili

Grammatica


GRAMMATICA In tedesco tutti i sostantivi si scrivono con l’iniziale maiuscola. Essi



Scarica gratis Il verbo, la coniugazione

IL VERBO

Nella coniugazione i verbo tedeschi sono sempre accomapagnati dai pronomi personali:

Ich : io

Du  : tu



Er/sie/ es : egli/ella/esso (neutro)

Wir  : noi

Ihr  :voi

sie/ Sie  : loro

Si distinguono due gruppi di verbi:

  1. VERBI FORTI:

Sono verbi che cambiano il tema o vocale dell’infinito, alcuni soltanto nel presente, cioè nella 2. e 3. persona singolare. Quelli con la “a” nel tema la cambiano in ä (vedi esempio di coniugazione verbo schlafen qui sotto), quelli con la “e” nel tema la cambiano in “i” o “ie” .

  1. VERBI DEBOLI

Sono i verbi normali che non cambiano il tema.

LA CONIUGAZIONE

Si parte dall’infinito a cui si tolgono le finali –EN ; al tema, si aggiungono le desinenze.

Ecco gli esempi di due verbi deboli e di due verbi forti:

IL PRESENTE

-verbi deboli:   SAGEN (dire)                      ARBEITEN (lavorare)

                      ich          sag –E                          arbeit -E

                      du           sag –ST                       arbeit –EST*

                      er/sie/es  sag –T                         arbeit –ET*

                      wir          sag –EN                      arbeit - EN

                       ihr          sag –T                         arbeit – ET*

                      sie/Sie    sag  -EN                       arbeit –EN

- verbi forti:   SCHLAFEN (dormire)    GEBEN (dare)

                      ich          schlaf –E                          geb -E

                      du           schl ä f –ST                    geb –ST

                      er/sie/es  schlf ä –T                        geb –T

                      wir          schlaf –EN                      geb - EN

                       ihr          schlaf –T                         geb – T

                      sie/Sie    schalf  -EN                       geb –EN

-        I verbi il cui infinito staccando –en finisce in d/t  aggiungono una “e” davanti alla desinenza normale della 2. e 3. persona singolare e davanti alla 2. persona plurale. I verbi forti che hanno una “a” nel tema o una “e” nel tema e che finiscono in d/t osservano necessariamente il cambio della vocale nella 2. e 3. persona singolare e non aggiungono alcune “e” davanti alle desinenze. Ma nella 2. persona plurale, dove non c’è il ca,bio vocale, questa regola viene applicata. A tutti gli altri verbi forti in d/t viene applicata questa regola come ai verbi deboli.

L’IMPERFETTO:

                      ich          sag –TE                         arbeit -ETE

                      du           sag –TEST                     arbeit –ETEST

                      er/sie/es  sag –TE                         arbeit –ETE

                      wir          sag –TEN                      arbeit - ETEN

                       ihr          sag –TET                       arbeit – ETET

                      sie/Sie    sag  -TEN                       arbeit –ETEN

IL FUTURO:

Si coniuga il verbo werden e si aggiunge l’infinito del verbo che si vuole mettere nel futuro

Esempio:

                      ich          WERDE     SAGEN                         

                      du           WIRST       SAGEN         

                      er/sie/es  WIRD         SAGEN         

                      wir          WERDEN  SAGEN                  

                       ihr          WERDET  SAGEN                      

                      sie/Sie    WERDEN   SAGEN                    

IL PERFETTO:

 

VERBI DEBOLI:    HABEN/SEIN   +  ge sag t

VERBI FORTI:       HABEN/SEIN   + ge ruf en (dal verbo rufen: chiamare)

VERBI SEPARABILI DEBOLI:    HABEN/SEIN   +  prefisso+ ge+ tema+ (e)t

 Es. Anhören                                                                             an+ge+hör+t




VERBI NON SEPARABILI DEBOLI:    HABEN/SEIN   +  tutto il verbo (senza –en) + (e)t

Es. erzählen                                                                                                            erzähl+t

VERBI SEPARABILI FORTI:      HABEN/SEIN   +  prefisso+ge+tema (vocale cambiata) +en

Es. zurückkommen                                                          zurück+ge+komm+en

VERBI NON SEPARABILI FORTI:      HABEN/SEIN   +  tutto il verbo con vocale cambiata

Es. beginnen                                                                       + begonnen

-        I verbi TRANSITIVI, RIFLESSIVI e MODALI formano il PERFETTO con HABEN.

Anche gli INTRANSITIVI che indicano un INIZIO o una FINE oppure la DURATA di      un’azione o di uno stato, ma NON UN MOVIMENTO!

L’IMPERATIVO:

2. persona singolare:  SAG!   Toglie il pronome e la desinenza

2. persona plurale: SAGT!     Toglie il pronome

3. persona plurale: SAGEN SIE! Inverte

I VERBI SEPARABILI: sono verbi che hanno un prefisso che è spesso una preposizione sulla quale c’è anche l’enfasi della pronuncia. Nella coniugazione la parte del verbo di separa dal prefisso il quale si sposta dietro il verbo coniugato. Se il verbo separabile fa parte di una frase, il prefisso va alla fine della frase:

Esempio:  anfangen    ich fange an

                ich fange in einer Stunde mit den Hausaufgaben an

I VERBI NON SEPARABILI: hanno l’accento sul verbo e il prefisso non si separa dal verbo.

Esempio:  beginnen    ich beginne

RICORDA: ci sono 8 prefissi che non sono separabili:

 be-    er-     zer-     ver-     miss-    emp-    ent-     ge-

I VERBI MODALI: come i verbi forti anche loro cambiano nella coniugazione del presente la loro vocale dell’infinito e le desinenza della 1. e 3. persona singolare sono uguali.

                     Können        Müssen         Dürfen       Wollen      Sollen      Mögen           Möchten

Ich                 kann           muss              darf               will         soll            mag             möchte

Du                 kannst         musst            darftst            willst      sollst         magst           möchtest

Er/sie/es        kann            muss             darf               will          soll           mag             möchte

Wir                können       müssen          dürfen           wollen     sollen       mögen          möchten

Ihr                 könnt          müsst             dürft             wollt        sollt          mögt            möchtet

Sie/Sie          können       müssen           dürfen           wollen     sollen       mögen          möchte

Il significato dei verbi modali in tedesco è diverso da quello italiano:

Können : potere, nel senso di saper fare una cosa o avere le circostanze adatte per fare una cosa      

 

Müssen: dovere- essere costretti

 

Dürfen: potere- avere il permesso di..      

 

Wollen: volere     

 

Sollen: dovere nel senso morale, come un consiglio, dover fare qualcosa avendo però la scelta personale se fare o meno ciò che ci hanno esortato di fare

 

Mögen: amare qualcuno/qualcosa, trovare piacere nel fare qualcosa

 

Möchten: desiderare qualcosa/qualcuno ( corrisponde al “vorrei” italiano)

Scarica gratis Il verbo, la coniugazione
Appunti su: gruppi di tema verbi montessori,







Accedi al tuo account
Scarica 100% gratis e Invia appunti, tesine, riassunti

Registrati ora Password dimenticata?
  • Appunti superiori
  • In questa sezione troverai sunti esame, dispense, appunti universitari, esercitazioni e tesi, suddivisi per le principali facoltà.
  • Università
  • Appunti, dispense, esercitazioni, riassunti direttamente dalla tua aula Universitaria
  • all'Informatica
  • Introduzione all'Informatica, Information and Comunication Tecnology, componenti del computer, software, hardware ...

Appunti Spagnolo Spagnolo
    Tesine Inglese Inglese
      Lezioni Educazione pedagogia Educazione pedagogia