Appunti per Scuola e Università
Umanistiche
Appunti e tesine di tutte le materie per gli studenti delle scuole medie riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia riguardanti le materie umanistiche: dall'italiano alla storia 
Scientifiche
Appunti, analisi, compresione per le scuole medie suddivisi per materie scientifiche, per ognuna troverai appunti, dispense, esercitazioni, tesi e riassunti in download.
Tecniche
Gli appunti, le tesine e riassunti di tecnica amministrativa, ingegneria tecnico, costruzione. Tutti gli appunti di AppuntiMania.com gratis!
Appunti
superiori
Abbigliamento moda Animali Uccelli Arte cultura Bellezza Biologia
Commercio Film foto Geografia Giornalismo stampa Logica
Nutrizione Pittura disegno Poesia Psicologia psichiatria Vigneto


AppuntiMania.com » Superiori » Appunti di Bellezza » Lo sviluppo della societÀ “microsmatica”

Lo sviluppo della societÀ “microsmatica”




Visite: 928Gradito: [ Picolo appunti ]
Leggi anche appunti:

Lo sviluppo della societÀ “microsmatica”


LO SVILUPPO DELLA SOCIETÀ “MICROSMATICA” Secondo i filosofi antichi e moderni, vedere,

Come si percepisce un profumo


COME SI PERCEPISCE UN PROFUMO Il senso dell’olfatto si avvale di recettori

Il profumo nella letteratura


IL PROFUMO NELLA LETTERATURA Nella letteratura l’olfatto è sempre stato un



Scarica gratis Lo sviluppo della societÀ “microsmatica”

LO SVILUPPO DELLA SOCIETÀ “MICROSMATICA”

Secondo i filosofi antichi e moderni, vedere, udire, toccare sono da considerare più affidabili e necessari come fonti di percezioni reali del mondo. L'olfatto, invece, è considerato a priori un senso incerto, labile e soprattutto incapace di astrazione. Mentre il tatto ci trasmette la sensazione di una realtà che può apparirci solida e indubitabile e l'occhio comporta la sensazione di uno spazio che possiamo esplorare e misurare restando noi stessi, l'odorato non prefigura che una realtà transitoria e incerta. In particolare l’odorato è stato molto spesso un senso disprezzato in quanto primitivo, istintuale, frivolo, contrario alla libertà (in quanto ci può imporre le sensazioni più penose anche contro la nostra volontà), evanescente. Inoltre, nella società contemporanea l’olfatto risulta meno sviluppato rispetto agli altri sensi, per cui si pensa che non abbia più un’importanza preminente come ce l’aveva per i nostri antenati o per gli altri animali; tuttavia, la ricchezza dei profumi che ci stanno intorno è molto importante per la nostra immaginazione, che in loro assenza ne sarebbe abbastanza ridotta, anche se né l’esperienza, né la nostra cultura ci insegnano a considerare gli odori necessari alla nostra vita interiore come le immagini e  i suoni.



 A questo proposito, Sigmund Freud nelle note di Il disagio della civiltà parla più volte della “rimozione”  dell’odorato, rintracciando il suo declino nella tendenza che ci impone la civiltà di limitare gli impulsi sessuali. Per Freud, infatti, la condizione civile inizia quando gli uomini per convivere sostituiscono al 'principio del piacere' il 'principio di realtà'; l'uomo reprime i propri istinti, le proprie pulsioni, opera quindi il differimento dei piaceri e, in sostituzione di questi ultimi, sublima attraverso tutte quelle attività che sono comunemente considerate 'frutto della civiltà' (come arte, cultura, lavoro). La società impone quindi una modifica dell'essenza degli istinti, dirottandoli dalla sfera sessuale a quella del lavoro. Il problema fondamentale è che, parlando dell’olfatto, “ gli uomini civili () sono evidentemente imbarazzati da qualcosa che ricorda loro troppo da vicino l'origine animale.”, per cui le restrizioni, che il naso impone alla libido, sarebbero una condizione di non-ritorno ad una fase anteriore dello sviluppo umano, rivolta verso la sfera simbolica e dell’accesso al linguaggio verbale e alle relazioni sociali di tipo culturale. Se, infatti, il senso dell’olfatto fosse predominante, questo renderebbe l’uomo legato al mondo esterno, capace di comunicare ma soltanto attraverso una base principalmente chimica e non verbale, come accade negli animali. Molti altri sociologi, storici, come Piero Camporesi o scrittori, come Alain Corbin, ritengono che oggi l’uomo sia un essere microsmatico, cioè poco influenzato dalle esperienze olfattive. Questo declino, però, non sarebbe stato causato dalla sua indifferenza nei confronti degli odori, ma piuttosto dalla sua ipersensibilità che l’ha portato quasi ad una fobia olfattiva, soprattutto per quanto riguarda i paesi industrializzati. Si sostiene, infatti, che il processo di modernizzazione abbia implicato anche un processo di deodorazione. Mentre nei tempi antichi, come anche nella società medioevale e nelle società moderne fino alla fine del settecento il mondo degli odori era pieno, ricco e denso, i due ultimi secoli sono stati dedicati all'eliminazione degli odori dalla vita pubblica, cercando di assicurare una maggiore pulizia nelle strade e nei luoghi pubblici, e anche dalla sfera privata, con la diffusione di nuovi prodotti di profumeria che, pur cercando di ricordare le funzioni magiche, per esempio nei nomi, dei profumi nell’antichità, contribuiscono a loro volta allo sviluppo della “società deodorata”. Infatti, la diffusione dell’uso di saponi e, soprattutto di profumi, ha favorito l’ eliminazione degli odori naturali tipici di ogni individuo, a favore di una sorta di omologazione dei profumi e degli odori all’interno della società, mentre nei secoli scorsi le esalazioni erano uno degli elementi principali caratterizzanti le diverse classi sociali o anche le diverse occupazioni.




Scarica gratis Lo sviluppo della societÀ “microsmatica”
Appunti su:







Accedi al tuo account
Scarica 100% gratis e Invia appunti, tesine, riassunti

Registrati ora Password dimenticata?
  • Appunti superiori
  • In questa sezione troverai sunti esame, dispense, appunti universitari, esercitazioni e tesi, suddivisi per le principali facoltà.
  • Università
  • Appunti, dispense, esercitazioni, riassunti direttamente dalla tua aula Universitaria
  • all'Informatica
  • Introduzione all'Informatica, Information and Comunication Tecnology, componenti del computer, software, hardware ...

Appunti Medicina Medicina
    Tesine Nutrizione Nutrizione
      Lezioni Chimica Chimica